martedì 3 luglio 2012

MI CHIAMO EDDY
recensione di Armando Maschini


" Il bacio sazia.
Il bacio riempie la bocca e il cuore.
Non lascia spazio a niente.
Tutto prende."
L'autrice Federica Gnomo è riuscita con animo femminile a raccontare uno spaccato di vita vera. L'ha fatto con la sensibilità e l'amore che nutre per quell'universo d'amore che spesso viene vilipeso, deriso, non concepito.
Quasi un vademecum per i tanti, troppi genitori che dell'omosessulità dei figli ne fanno ancora una malattia. E malattia non è.
Lievemente racconta l'adolescenza di Eddy, prima pulcino incolore e poi stupendo cigno colmo di sensibilità, alla ricerca di quella affermazione personale, ma sopratutto il diritto sacrosanto di amare un proprio simile.
Un amore profondo quello tra Eddy e Daniel, quasi uno schiaffo morale alle tante coppie etero che pontificano l'amore eterno, quando di eterno non esiste nulla.
Federica Gnomo, lascia correre la penna, raccontandoci un mondo che tutti conosciamo, tingendolo, colorandolo di quei colori  pastello, come solo una donna è capace di fare.
Non scava nelle diatribe e prosopopee che molti " specialisti" della mente continuano a propinarci, stende con raffinata eleganza un racconto che colpisce sin dall'inizio.
Un genitore dovrebbe fermarsi a riflettere. Dove finisce la propria affermazione e dove inizia la comprensione e l'accoglienza per un amore diverso, che di diverso non ha nulla.
L'amore non conosce sesso. L'amore è un sentimento universale che deve unire, non dividere.
Eddy e Daniel, due personaggi che apprezzi dall'inizio.
Daniel, la cui dolcezza stimola un sentimento positivo. Il lettore si erge a difensore, cercando di proteggerlo sin dall'inzio, dai dubbi di Eddy.
Eddy, un giovane al quale nessuno ha mai chiesto: "sei felice?"
Ci sono verità immense in questa opera dell'autrice Federica Gnomo e sono convinto che raccoglierà centinaia di palusi da parte dei lettori, lettori sensibili e che non hanno paura dell'amore " diverso"... che di diverso non ha nulla, proprio nulla.
Spero che " Mi chiamo Eddy" venga letto da una folta schiera di mamme e papà che ancora oggi perseverano con atteggiamenti di chiusura di fronte ad un figlio/figlia che tentano disperatamente di amare e di plasmare la propria personalità nel nome di quel bellissimo sentimento che mai dovrebbe conoscere confini, discriminazioni, solo comprensione e aiuto!
Un complimento speciale, per la scelta della cover.
http://www.youcanprint.it/youcanprint-libreria/narrativa/chiamo-eddy-gnomo.html


2 commenti:

  1. Un libro capace di colorare una realtà con colori speciali. brava l'autrice. bellissima la cover.

    RispondiElimina

Ti è piaciuto il post? Lascia un commento :)